Siamo tornati

 Tornare a suonare in mezzo alla gente è stato davvero bello, e farlo a Castiglione del Lago, trai suoi borghi e con la vista mozzafiato del lago, ancora di più. Siamo stati con il fiato sospeso fino all'ultimo, visto il brutto tempo, invece , nonostante il vento che ti portava via il cappello, le nuvole nere che facevano tutt'uno con il lago, ce l'abbiamo fatta.  Sì è vero , abbiamo fatto qualche concerto, qualche esibizione da fermi, ma tornare a sfilare tra la folla, dove la gente ti si infila dappertutto, ma di cui riesci a vedere il sorriso, gli occhi che si illuminano e i piedi che non stanno fermi, è tutta un'altra cosa. E, da parte nostra, c'era davvero la voglia di tornare a sfilare, a suonarsi nelle orecchie senza pensare al droplet , forse con troppo ottimismo mettere da parte per un po' i brutti pensieri che tra covid e guerra ci stanno togliendo la serenità. Spesso ci chiedono  ma chi ve lo fa fare? la risposta è una giornata come questa.



Commenti

Post popolari in questo blog

AGENDA 2008

AGENDA 2022

Le Foto