Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2009

AUGURI AL NEO DOTTORE!!

Immagine
I complimenti e gli auguri per un radioso futuro da tutta la Folkloristica al nostro neo dottore nonchè vice capo banda Andrea Sonnati che giovedì ha discusso la sua tesi di laurea.

FESTIVAL INTERNAZIONALE BANDE DA PARATA

“Ti ringrazio solo perche' siete venuti a Petriolo. Tutti mi chiedono della vostra band. Un successone..... Siete stati il fiore all'occhiello del nostro Festival”. Con queste poche ma efficaci parole con una mail il presidente della banda di Petriolo ci ha ringraziato della nostra presenza e mi sembra giusto condividerle con voi. Siamo partiti piuttosto titubanti, vuoi perché l'organico non era dei migliori, vuoi per l'incognita della notte “comunitaria” ma, anche questa volta, il bilancio possiamo chiuderlo alla grande! Credo che questa esperienza ci abbia arricchito sotto molti aspetti. Abbiamo conosciuto altre realtà musicali anche straniere che sicuramente hanno una formazione musicale diversa dalla nostra ma non per questo abbiamo sfigurato. Oddio! Sabato sera quando ci siamo messi a sedere e i posti erano più vuoti che pieni a me è preso male, ma tutti abbiamo cercato di dare il meglio di noi, siamo stati attentissimi alla bacchetta virtuale di Luca e grazie anch

BENVENUTO FEDERICO!!!!

Immagine
Da bravo bambino ci ha fatto finire la festa e stasera è nato FEDERICO!!! I nostri auguri alla mamma Tamara e al babbo Fabio e ai nonni Mario (alias Stecco) e Ornella che non stavano più nella pelle ed anche alla zia Daniela. E' un bel citto di 3,700 quindi stasera alle prove all'unanimità gli abbiamo già assegnato lo strumento: il basso. Con una famiglia come la sua si spera di ricavarci un musicante! Farà compagnia a MATTEO il neonato bimbo di Kety a cui facciamo gli auguri con un po' di giorni di ritardo ma Kety mi perdonerà...ero un po' presa. Per il bimbo di Kety la vedo un po' più dura ...cosa gli toccherà un tamburino o la bandiera della Stazione? Signore ora aspettiamo qualche femminuccia....sennò chi sgambetta?

UNA LUNGA ......RIFLESSIONE

Immagine
In genere non mi mancano le parole per commentare le nostre imprese, ma quella appena passata credo che abbia lasciato senza parole in molti. Abbiamo cominciato venerdì con la cena a cui hanno partecipato circa 200 persone, un'apparecchiatura impeccabile, la cena squisita allietata da tante sorprese. Le ex majorettes che con grande coraggio si sono messe in gioco rispolverando le mazzette hanno ballato un mix di vecchi brani che hanno fatto la storia della nostra banda: Espana cani, La banda passò, Orfeo all'inferno! Grazie al maestro Narciso che con la sua infaticabile penna ha riscritto questi vecchi brani che tanti ricordi ci hanno portato alla mente! Chi ha dimenticato il nostro rimpianto e amato Carletto che si rifiutava di suonare "La banda passò" perchè la giudicava un pezzo "antico"? e tutti i tornei al campo sportivo inagurati con Espana cani? All'epoca io non suonavo ancora a Bettolle e ricordo con il sorriso che commentavo (sicuramen

Buon anniversario!

Finalmente è arrivato... Stasera iniziano i festeggiamenti per i 150 anni della Folkloristica! Intanto se vi va lasciate il vostro augurio nella "parete" sopra... Tanti auguri a tutti!!!

TOSCANA QUI (150°)

Il 2009 per la Folkloristica di Bettolle è un anno speciale, costituitasi nel 1859 si appresta infatti a festeggiare 150 anni di attività. La banda Bettolina è certamente una delle più importanti formazioni nel panorama bandistico nazionale, ospite non solo nelle più rinomate manifestazioni locali ma in tutta Italia e sovente anche in Francia. Dopo la partecipazione alla Fete du citron a Menton lo scros febbraio, è stata invitata a Antibes dove parteciperà a La Bataille de Fleures che ogni anno si svolge nella nota località della Costa Azzurra. Uno sguardo attento alle realtà bandistiche più innovative, un ricco programma di musiche moderne, appositamente strumentate dal maestro Fabio Dell’Avanzato , ha fatto si che La Folkloristica diventasse un punto d’incontro in tutta la Valdichiana per chi ama la banda spettacolo. Ed oggi con orgoglio si accingono a festeggiare questo secolo e mezzo di vita con un occhio al futuro ed uno al passato, per non dimenticare le proprie origini e d