Noi... al completo!

07/12/11

LA STORIA


Ebbene si, è stato questo il brano che mi ha ispirato,
con i suoi piani e forti, dall'effetto assicurato.
E' un po' come scorrere la vita di queste quattro mura,
con momenti, più o meno belli, che non devono far paura;
anche solo per rispetto di tutti coloro che ci hanno vissuto,
e sono tanti, tantissimi davvero, quelli che ci hanno creduto!
Loro, i più grandi, ci hanno trasmesso un valore unico ed essenziale,
ed i più giovani, hanno già capito quanto questo sia speciale:
è l'ormai super menzionato spirito di aggregazione,
quello che fa da motore trainante alla nostra associazione.
Son passati gli anni, i tempi, i modi di suonare,
diverse le persone, le divise, ma il fine non potrà cambiare.
Questi muri hanno il diritto indiscusso di essere onorati,
ognuno con le doti ed i difetti che la natura gli ha donati.
Chi di penna, di testa, di gambe, chi di fiato e chi di mano,
ognuno da il suo meglio e lo fa da essere umano:
perciò si sa che è umano, a volte, anche sbagliare,
ma con pazienza e voglia, si può anche rimediare.
Bisogna remare uguali, tutti, e non controcorrente,
è questo il punto forte che deve entrarci in mente!
Ed ora, curata la coscienza, alleggeriamo l'aria,
con due parole due, su questa annata straordinaria:
non tanto per noi, quanto per l'anno di per sé stesso,
celebrato in quel di Firenze con grandissimo successo!
E' mancata solo una scatola di coccardine tricolore,
per darci quel tocco di patriottismo, proprio lì, sul cuore!
L'episodio è stato fonte di crucci, di battute e di risate,
soprattutto a pranzo, quando le coccarde sono arrivate!
E a sorpresa è arrivato anche il nostro Presidente:
lascio a voi giudicare, se più malato o più incosciente!
E le prove d' estate che abbiamo fatto in piazza?
Con la gente che si godeva il fresco e rideva come pazza!
Vorrei vedere voi, a guardarci almeno dieci volte girare in tondo,
senza un'idea chiara e nello sbracamento più profondo:
non è una novità che il maestro grondasse sudore,
non si sa se per il caldo, o per il nostro squallore!
Anche il capobanda ci ha messo serio tanto del suo impegno,
ma noi non si trovava il verso perchè..... duri come il legno;
e dire che avremmo la pretesa di fare anche i grandiosi:
poveri illusi! Siamo bravi si, ma a fare i permalosi.
Si caro maestro, questo è quello che hai trovato,
forse speravi meglio, credevi peggio, non so cosa hai pensato:
io, dal mio punto di vista, posso dirti quale è la mia opinione:
ce ne è da lavorare, per poter almeno sfiorare la perfezione!
Di contro, posso dire, che non manca la voglia di imparare,
chi più, chi meno, ma tutti con l'impegno a migliorare:
la prova generale del concerto, è stata una figata,
fosse altro per la cena che vi è stata consumata.
E se anche la stanchezza, è affiorata ad una certa ora,
tutti hanno retto all'urto, come mai forse, finora!
Che siano stati la pizza, la musica, i dolci o lo spumante,
è stato comunque, un momento di incontro assai importante;
quello che serve a rinforzare un concetto chiaro e basilare:
è l'armonia che serve e che ci aiuta nel continuare.
Domenica io non so, come andrà il nostro concerto:
verrà bene, verrà male, ci vorrebbe un bravo esperto,
di certo, il suo orecchio, sentirebbe una stecca, una svista, un colpo fuori
ma i suoi occhi vedrebbero un invidiabile gruppo di provetti suonatori.
Dimenticherà gli sbagli, i difetti, rimarrà stupito ed affascinato,
da questo gruppo di gente che ha visto ed ascoltato.
Un grazie mega, senza far nomi, a tutti quanti,
perchè se li chiamo sarebbero parecchi e davvero importanti:
le braccia, le idee, la forza, il sudore,
non si fanno mai mancare, in ogni settore.
Il gruppo, le ragazze, i musicisti, la cucina,
hanno messo la firma su questa speciale copertina;
di questo libro unico che scriviamo anno per anno
e che, mi auguro, molti dopo di noi leggeranno.
Leggeranno che è possibile padellare una canzone,
leggeranno che è importante rispettare un opinione;
ma il valore unico e importante che gli avremo lasciato,
è quello di stare insieme e che ci ha sempre aiutato!

Patrizia

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Parole sante...

Ciao Raffa

Sonia ha detto...

Grazie, Patrizia!!! E complimenti come tutti gli anni.

ciao sonia