Noi... al completo!

06/12/10

A vostra discrezione: "Moments of the Folkloristica" o " Folkloristica for ever"




Ho rubato per una sera, la penna alla segretaria
ed è stata impresa ardua, complicata e temeraria.
Impresa riuscita solo per un'unica ragione:
perchè stare al computer è la sua grande passione!
Quasi ognuno di voi, via  email, è sempre più aggiornato
e chi, ancora non ci scrive, si sente emarginato.
Ed allora di qualcuno, è bene seguire la strada:
lui si, che al corso impara, e poi vada come vada.
Come quella sera che "Sotto questo sole" dovevate provare
e lui aveva pronto lo spartito si, ma quello per cantare!
Ma ci sono episodi, ricordi, esperienze, avvenimenti
che puoi mettere in un file,ma non ci sono sentimenti.
In un anno ne succedono di cose belle e brutte,
ma non vi  impaurite, non voglio dirle tutte;
Solo qualcuna che serva a darci un po' di buonumore,
di questo c'è bisogno e non di tensione e malumore.
Ma ci pensate con quanti sacrifici il bus abbiamo comprato
e lui per paga, non una bensì due volte a piedi ci ha lasciato!
La prima era di giorno e si andava a Ronciglione
e tra gomme, area e tubi si arrivò a destinazione,
ma la seconda era di notte e lì ci fu paura
la strada era stretta ed in mezzo alla natura.
Il camion è rigirato per farci compagnia
e c'è mancato poco che si perdesse per la via,
ma anche lì, per fortuna, la cosa si è risolta
il bus è ripartito e la tensione si è sciolta.
Cambiando argomento e per non farla troppo noiosa,
finisco con una breve e tranquilla pagina rosa.
Abbiamo fatto un coraggioso e notevole cambiamento
e lui ha iniziato a conoscerci in un particolare momento.
Si, maestro Scatena, sei tu il lui in questione
quello che deve continuare la tradizione.
Di sicuro, l'inizio del nostro rapporto è stato concitato
perchè erano  pochi i giorni dal concerto ormai fissato.
Ma dalla prima prova le sedie si sono riempite
e tu sei rimasto anche a prove finite,
per aiutare quelli un po' più durini,
che contano bene si ma solo gli scalini!
E allora cosa dirti per ben cominciare?
Non ci ha mai spaventato il dover imparare.
Noi siamo una banda di nome e di fatto
e se tutto va bene c'è anche chi dà di matto.
Tu hai la bacchetta e noi ti seguiamo,
crescere insieme è quello che vogliamo!
Ed a noi tutti che, per fortuna o purtroppo, abbiamo questa passione
essere qui stasera, ancora una volta, non può che dare soddisfazione:
ognuno nel suo posto ricopre un ruolo d'eccezione,
se non altro per l'impegno e la partecipazione.
Grazie per quelle note che vengono da dentro e che non sono scritte,
formano il cuore del nostro gruppo ed è lì che vanno diritte!

Patrizia

0 commenti: